L’Italia del valore

Che cosa c’entra Antonio Cabrini con il Lazio e la politica locale? Chiaramente niente, ma la cosa non gli impedirà di diventare responsabile laziale del ‘Dipartimento politiche per lo sport’ per l’Italia dei Valori. Il programma? L’ha annunciato all’Ansa l’ex terzino sinistro della Nazionale di Bearzot, che l’anno prossimo si candiderà per Di Pietro alle Regionali: ”Lo sport per i giovani, il miglioramento della cultura sportiva, un rapporto più stretto fra sport e scuola”. Niente di rivoluzionario, ma nemmeno di peggiore rispetto alle proposte del milione di passacarte o ex portaborse che solo per il fatto di essersi iscritti ad un partito a 14 anni rivendicano diritti e si permettono di giudicare ex calciatori e chi proviene da altre professioni alla stregua di veline. Al di là del fatto che per fare la velina, così come il titolare nell’Italia a tre Mondiali, occorrano più meriti e meno raccomandazioni che per diventare primario in un ospedale. L’aspetto meraviglioso della vicenda è che battaglioni di editorialisti si lamentano della mancanza di dirigenti nuovi e poi scrivano sotto dettatura dei Carraro e dei Petrucci di turno (certe rubriche di politica sportiva sono imbarazzanti), trattando con sufficienza chi viene dallo sport o ha comunque avuto successo in altri campi. Il dopo calcio giocato di Cabrini non è stato luminoso, fra esperienze da allenatore (Arezzo, Crotone, Pisa, Novara, addirittura la nazionale siriana), romanzi, scuole calcio, l’inevitabile partecipazione all’Isola dei Famosi, ma fino a prova contraria non ha rubato niente. Nell’Italia del ‘tengo famiglia’ è già un valore.

Annunci

  1. e allora beccatevela:)http://www.youtube.com/watch?v=lp6McEdrV3k

  2. Anch'io me la sono persa. Meno male.

  3. La fiction me l'ero persa…CSI Brescia, dentro Scorie

  4. La fiction me l'ero persa…

  5. fra le varie e recenti attività del bell'Antonio segnalo anche quell'obrobrio di fiction comica poliziesca all'interno di non so quale programma di cabaret. C'era anche Beccalossi… Uno schifo mai visto, non si capiva nemmeno quello che dicevano.




Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: