Applausi per Postiglione

di Stefano Olivari
I pochi bookmaker che accettano puntate sulla ex serie C, ma anche sul ventre molle della B (o di come la vogliono chiamare: ieri sera un dirigente peone, perché noi non parliamo mai con gente di primo piano, ci ha detto che l’ultimissima ipotesi è ‘Lega Italiana’), sono di sicuro masochisti. Anche quando obbligano a legare tre risultati: potrebbero farne legare anche cinque…La freschissima vicenda di Potenza è in questo senso istruttiva, visto che il protagonista non è il solito stopper dalla marcatura morbida che leva all’attaccante il pizzuliano ‘problema di girarsi’. Qui fra gli altri è stato arrestato il presidente, Giuseppe Postiglione.

E le partite in questione non sono solo quelle della sua squadra: da Ravenna-Lecce, serie B 2007-2008, Postiglione secondo l’accusa avrebbe tratto un lucro di 86.000 euro. Importante dettaglio: non si parla di totonero (le scommesse sotto inchiesta sono state effettuate in agenzie regolari), ma di calcio finto in senso stretto. Altro dettaglio: la parte sportiva non è centrale nell’inchiesta, a riprova che solo casualmente (le intercettazioni da cui nacque Calciopoli in origine rigurdavano mondi totalmente diversi) si può scoprire qualcosa sulla fiction che ci dà di che vivere. Inutile per il momento (gli arresti sono avvenuti poche ore fa) trarre conclusioni oltre la registrazione dei fatti, ma si può ricordare che Postiglione è presidente del Potenza da tre stagioni: lo ha infatti preso, nel 2006 (a 24 anni! Attività primaria: un’azienda che installa antenne e ripetitori) in C2. All’attivo una promozione, al passivo una retrocessione poi annullata dal ripescaggio deciso dalla Lega e un’altra simpatica vicenda (un presunto illecito con la Salernitana, diventato nella sentenza della Disciplinare ‘slealtà sportiva’ con il buffetto di tre punti di penalizzazione). Abbiamo letto, visto che non c’eravamo, che ieri durante Potenza-Rimini gli ultras lo hanno fischiato mentre la parte ‘normale’ dello stadio lo ha applaudito.

Annunci



    Rispondi

    Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: