Takaya ci ha deluso come uomo

di Stefano Olivari

Kakà e Ibra (forse) se ne vanno in Spagna, ma come diceva quel cronista embedded che poteva entrare nello spogliatoio rossonero (unico a poterlo fare, negli anni d’oro): ”Va sempre in campo il Milan!”. Varianti: l’Inter, il Crotone, o la neoadepta del bilancio in pareggio che volete voi. Commento generico, non riferito ad alcuno in particolare, dei vecchiacci del Muppet Show: in passato avremo anche pagato in nero, ma eravamo ragazzi. Di tutto questo ci importa comunque meno che dei migliori cartoni animati ad argomento sportivo della nostra vita, importante discussione nata in privato dopo il post su Holly. Questo il nostro personalissimo podio, da Nick Hornby fuori tempo massimo. Ed Holly escluso, è chiaro.
1. Grand Prix – Protagonista l’automobilismo ed una F1, poi Formula Zero, molto umana. L’eroe (Takaya Todoroki) si distingueva dalla massa dei cartoni-manga-anime per una caratteristica straordinaria: vinceva raramente, anzi quasi mai. Anche se andando avanti nella serie la sua media punti si alza, fino all’inevitabile titolo di campione. Benissimo sceneggiata, la storia parte dalle difficoltà di Takaya nelle formule minori e dalle sue complicate vicende private (su tutte quella del padre mai conosciuto, in realtà meccanico della Katori). Di superculto la figura di Nick Lanz, praticamente Niki Lauda ma senza pagargli i diritti, il grande pilota che crede in lui fin dalle prime gare. La prima fidanzata, Isabella, muore eroicamente per salvarlo, ma Takaya la dimenticherà con Suzuko: in questo si rivela un piccolo uomo, considerazione che rende il cartone valido anche per gli adulti.
2. Mimì e la nazionale di pallavolo – La magnifica carriera di Mimì Ayuhara, dalle scuole medie a ai campionati mondiali (vittoria in finale sulla formidabile URSS). Assurde le azioni di gioco, più quelle delle avversarie che quelle delle ‘nostre’ (chi si ricorda dell’attacco quadruplo?), molto cupo il contesto. Allenamenti durissimi (memorabile quello con le catene alle braccia), una serie infinita di sfighe personali (malattie, la morte del fidanzato), lo sport visto come dedizione assoluta e come missione, nei rapporti interpersonali un realismo forse inadatto ai bambini: dal nonnismo delle vecchie della nazionale ai favoritismi dell’allenatore (nel doppiaggio chiamato Nacchi, ignoriamo il nome originale). Un altro pianeta rispetto al banalissimo Mila & Shiro.
3. L’Uomo Tigre – Benissimo caratterizzato il protagonista, con un passato affascinante ed un presente da giornalista sportivo (parliamo del II, meglio precisare visto che i puristi preferiscono la prima serie) oltre che ovviamente da lottatore con tutte le arti marziali possibili. Mafia, politica, violenza, alcune figure reali (su tutte Antonio Inoki, che sconfigge anche il ‘vero’ Uomo Tigre): cose che in un cartone animato dei primi anni Ottanta (in Italia) raramente si vedevano. Abbiamo adorato l’etica di Tommy ed i suoi cambi di identità, ancora più dei combattimenti in situazioni tipo Lionheart.
Annunci

  1. Io ripeto quanto detto tempo fa durante alcune di discussioni con personaggi col gusto della provocazione: non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.

  2. fra l'altro non è più interessante parlare di queste cose? no? soprattutto a questi livelli non banali..buona domenica a tutti

  3. Dane, mi rendo conto che è difficile ma conoscendo il soggetto lasciarlo perdere e non imbarcarsi in queste diatribre fiume sia la soluzione migliore. Tanto, come dici tu, abbiamo capito tutti il tuo discorso e quindi che te frega?!

  4. @DrSpot. lo so, ma in Hustler onestamente aveva tut'altro fascino… ;-)@Fabio Schiano: ah , adesso è colpa mia?! Io l'avrei interrotta da tempo, difatti parlavo di cartoon. Ma il signor Lafitte gode nel perseguitarmi e chinar la testa di fronte ad un cretino proprio non mi riesce, così come non mi riesce di accettare d'esser messo sul suo piano come te e Jeremy cercate di fare: o dico la mia e non rincorro gli altri, non ho complessi nè rancori. Non sono stato io a cercar la polemica e non sono stato io ad attaccare, quindi è a lui e solo a lui che devi chieder di farci godere l'argomento del post.Sono intervenuti due forumisti (poi uno mi pare stia ritrattando, vabbè…) a far capire a Laffitte che non aveva capito un cazzo ma lui insiste e insulta parlando di rivincite (lui che nei confronti della vita ne ha 200 da prendersene…) .Logica vorrebbe di mandarlo a quel paese (almeno finchè non mi spiega se Seedorf è un centrale o un laterale) come qualsiasi ultras da due soldi, ma sono da sempre affascinato dagli abissi della mente umana.Se non ti piacciono le polemiche allora potevi risparmiarci la ramanzina (anch'essa OT, volendo essere ottusamente pignoli) e prendere posizione: anche per te Margot e Fujiko cambiano solo nel guardaroba?!…Poi, visto che vuoi parlare di cartoon, allora a te (e solo a te perchè Lafitte non potrebbe mai capire un discorso così complicato) posso dire che ieri mattina, tramite mio fratello che fa il fumettista, ho parlato per caso con uno sceneggiatore che lavora per fumetti e cartoon (ha lavorato anche per la più grande casa di produzione di cartoni animati italiani, quella che ha prodotto i primi cartoons e caroselli visti sulla RAI…) il quale addirittura sostiene che per i meccanismi tradizionali di sceneggiatura Fujiko e Margot vengono considerati da qualsiasi addetto ai lavori non lo stesso personaggio che infatti ha lo stesso nome ma con due caratterizzazioni diverse ma addirittura due personaggi diversi uniti dallo stesso nome solo perchè rivestono lo stesso ruolo, quello della gnocca di turno. Addirittura un discorso al contrario e più estremo di quello che facevo io!…Le due caratterizzazioni sono totalmente differenti, tanto da renderle facilmente identificabili con due personaggi diversi, difatti nessuno spettatore mentalmente riesce a collegarle in un unica persona.Durante la produzione s'è deciso ad un certo punto di cambiare carattere al personaggio, ed hanno mantenuto lo stesso nome solo per non disorientare troppo lo spettatore (che si sarebbe chiesto dove fosse finita quell'altra ragazza, chiedendosi se magari fosse tornata con Gemon…..un po' come quando la gente si chiede dove cazzo siano i genitori di Qui, Quo, Qua…).Altro caso interessante segnalatomi, quello di Venusia di Goldrake, che ad un certo punto cambia totalmente: si aveva bisogno di una donna più emancipata in linea coi nuovi tempi e quindi s'è cambiata la caratterizzazione del personaggio. Per non disorientare lo spettatore però (visto che Venusia era legata da vincoli parentali che la collocavano nel contesto in maniera molto precisa) in questo caso si è scritta una puntata di collegamento apposita, dove Venusia litigava col padre, decideva di cambiar stile di vita, etc…Nel caso di Fujiko invece, non avendo vincoli genealogici, il problema non si poneva, cambiando del tutto personaggio e carattere e mantenendo lo stesso nome solo come attribuzione del ruolo: la maiala della compagnia…Per carità, è solo un'opinione personale di un addetto ai lavori e gli addetti ai lavori son tutti cretini e devono farsi spiegare il mestiere dal Genio da banco frigo col nick da pirata. Scusi signore, mi fa prendere il Calippo per cortesia?!…

  5. Per Dane la favolosissima attrice di Hustler i geni della truffa la potrai ritrovare anche nella seconda stagione di Dexter.Cmq il meglio del meglio secondo me è STAR BLAZERS, pare addirittura che la banda della marina Giapponese esegua brani tratti da questo anime

  6. fabio sono perfettamente d'accordo con te. purtroppo il signor danette ha qualche rivincita da prendersi e allora è disposto pure a sostenere che sua madre è vergine.

  7. Signori, l'ultimo arrivato è il piu saggio di tutti. Bravo Fabio.

  8. @Dane; @Lafitte… scusate, ma la vostra diatriba privata la trovate davvero così interessante?no, dico davvero, ci lasciate godere questo POST davvero divertente senza stressarci troppo? … ormai lo abbiamo capito che siete in disaccordo, ma magari al resto di tutti gli altri continuare la discussione originale può far piacere…io sono andato a rivedermi un po' di Conan e un po' di C. Harlock, non mi sarebbe mai venuto in mente se non ne avessi letto su Indiscreto.. abbiate pazienza, su, al limite scambiatevi le mail e continuate lì… è davvero sgradevole

  9. @Laffotte, in tre abbiam cercato di farti capire che non avevi capito un cazzo, e ancora insisti nel sostenere l'insostenibile…Ma se non ci fossi io,tu come passeresti le giornate?!…vai, che le infermiere ti stan chiamando per la pillola del dopopranzo…@Axel: sul pennone non può appendermi perchè ci sta lui, come il puntale sta sull'albero di Natale… 😉

  10. " guarda, puoi trolleggiare quanto cazzo vuoi ma resta il fatto che qua dentro tutti hanno capito il mio discorso. Tutti tranne te…"ecco appunto. disco rotto, "trolleggiare", "sei l'unico che non ha capito" bla bla bla… qui il vero troll sembri essere tu. le tecniche, usate poi in maniera pure goffa, sono quelle.alla fine ti riduci sempre alla difensiva e a non saper più che cosa dire.

  11. @Dane: occhio che Lafitte ti appende al pennone più alto e poi ti dà in pasto ai pescecani 😉

  12. L'amico granata non ci sente da quello orecchio: io ancora aspetto una filippica sul Toro in B…Ne abbiamo parlato piu io e Campa….Tra parenti ci vogliamo bene :-))))))

  13. @Transumante: per carità, nessuna offesa. Le battute si fanno e si ricevono, è che sentirmi dare del milanocentrico (IO!!!…) mi era sembrato il colmo… ;-)Mancava solo che mi dicessi che Ken è prodotto in Giappone e non a Cologno Monzese e ti avrei assegnato il Laffite d'Oro 2009… :-Dp.s.: ah ecco chi era il granata del forum, non riuscivo a ricordarmelo…..ti ho pensato l'altro giorno quando ho sentito alla radio "chi di Lentini ferisce, di Kakà perisce!…" :-D@Laffotte: guarda, puoi trolleggiare quanto cazzo vuoi ma resta il fatto che qua dentro tutti hanno capito il mio discorso. Tutti tranne te…

  14. danette ormai sei un disco rotto, "troll… bla bla bla…" "hai detto che non esistono ruoli…bla bla bla…" (ma quando mai?)oltre questo ti rimane ben poco: storpiare nomi e andare a ripescare i miti della tua, ormai remota, giovinezza (addirittura jerry Calà, che citazione ricercata!!!)comparisce poi in tutta la sua drammaticità il tuo scarso feeling con la lingua italiana: non sai neanche cosìè un ossimoro…ti avevo chiesto di salutarmi la signora pina, l'hai fatto?e poi raccontami com'era la puntata di ieri di "sexy bar"?caro fantocci se vuoi provare a competere con me dovresti sforzarti di più.sempre che tu non preferisca continuare a collezionare figure di merda.@leo. "Lafitte se per prima serie di Lupin intendi quella di quando il nostro ha la giacca verde e Gemon lo vuole ammazzare, istigato dal suo vecchio maestro, quello con la sigla francese, per intendersi, beh è l'unica serie godibile. Il resto son puntate cazzare"appunto, vallo a spiegare a fantocci (e magari pure a filini…visto che lo capisce così tanto…)

  15. Dane: spero la cortesia non manchi mai. Si discute di manga, quindi direi che una battuta ci sta: ti informo che tifo toro e tra un po' vado a studiare a shottingham, quindi in futuro avrai ampio materiale per controbattutarmi. Se ho offeso chiedo scusa

  16. Leo

    Lafitte se per prima serie di Lupin intendi quella di quando il nostro ha la giacca verde e Gemon lo vuole ammazzare, istigato dal suo vecchio maestro, quello con la sigla francese, per intendersi, beh è l'unica serie godibile. Il resto son puntate cazzare

  17. @Transumante, non mi piaceva Ken ed ho fatto una battuta per chiuderla lì. Si parla di gusti personali e non ho nessuna intenzione di convincervi, fatemi il piacere di far lo stesso, per cortesia. In ogni caso a me potete dire di tutto tranne che dell'italocentrico, abbi pazienza, quindi rispedisco "per questa volta cortesemente" al mittente la battuta sul secondo anello…@Leo&Axel: sì è vero, tra una rissa e l'altra c'erano pure le storie personali… :-D@Laffotte: ma stai ancora a piede libero?! Tutti qua dentro hanno capito cosa volevo dire e te l'hanno pure spiegato, cercando di salvarti dalla figura di merda. L'unico (guarda caso…) a non capirlo sei stato tu: sarà un caso?!… Poi se adesso neghi anche di aver detto che i ruoli non esistono allora siamo alla farsa (ma alla fine non ho mai capito: ma Gullit è un centrale o un laterale?!… 😀 ).Mi ricordi la compagna di scuola di Jerry Calà in Yuppies, a cui lo psicologo aveva ordinato di trombarsi Jerry Calà per "sbloccarsi", a te lo psicologo ha consigliato il "rompo il cazzo a Dane ergo sum" per sentirti vivo e parte del mondo.Esattamente fino a quando, di grazia?!…così, giusto per segnarmi in agenda quanto manca all'alba…..Ma cosa dà a voi Troll il flame sul web, esattamente?!…me lo son sempre chiesto…Raccontaci qualcosa di te, che cartoon amavi, perchè, quali personaggi ti piacevano e quali no….su, avrai qualche pensiero tuo dentro quella testolina, mica potrai sempre giocare in contropiede sui miei post?! Se tgliamo le tue persecuzioni nei miei confronti, di te rischia di non restare nulla…su, dai che ce la puoi fare!… ;-)p.s.: "…solo perchè Fujiko cambia look non ha molto a che vedere con la caratterizzazione del personaggio…": fantastico!…un capolavoro dell'ossimoro…ancora rido!…

  18. povero Dane, si è infilato in un vicolo cieco e ora cerca un po' con gli insulti , un po' arrampicandosi sugli specchi di rivoltare la frittata. il punto è che quando uno unisce stupidità e saccenza pur di non ammettere di non aver detto una cazzata ne tira fuori altre 100. per decenza non indago sul tuo QI. dove avrei detto che i ruoli non esistono, boh?se parliamo di "caratterizzazione" dei personaggi, non c'è dubbio che se c'è uno che rimane sempre fedele a se stessa nei secoli quella è proprio Fujiko, mentre gli altri sono cambiati moltissimo man mano che le serie diventavano più bambinesche e comiche, diventando le caricature di loro stessi(allo stesso modo in cui tu sei la caricatura di un essere umano).solo perchè Fujiko cambia look (ovviamente visto che la prima serie è stata prodotta nel 71, la terza nell'84) non ha molto a che vedere con la caratterizzazione del personaggio, così i mezzi che usa o ancor meno il colore dei capelli.poi inutile che cerchi di rigirarla dicendo che hai usato una "forma retorica", quando ti avevo detto che erano lo stesso personaggio.non oso pensare poi alle spassose conversazioni con tua moglie sulla sua acconciatura, ma d'altronde sempre meglio che parlare di mediani metodisti o altri reperti prebellici come appunto le vhs. non so che 30enni conosci , forse 20 anni fa cercavano le videocassette, 10 anni fa già i dvd, 5 anni fa c'era il p2p. adesso si può vedere quello che vuoi in streaming. potresti approfittarne per darti una ripassata alla serie, che ho visto di recente.per il calcio invece non c'è niente da fare, sei proprio negato. non so cosa sia Sexy Bar, posso immaginare, come posso immaginare come passi le serate. più o meno così…che bella immagine….http://www.youtube.com/watch?gl=IT&hl=it&v=qEX-HQp7XBAa proposito porti i miei rispetti alla signora Pina, ragioniere!se Conan è "opprimente" allora a maggior ragione lo è la lentissima prima serie di Lupin. riguardatela invece di guardare "Sexy Bar" povero vecchio… a proposito, per curiosità, in quale decennio sei nato?

  19. si l'unico problema di ken e' che non esisteva un cattivo che fosse uno, tutti quanti traumatizzati dalla società. tranne Jagger. e che palle.

  20. KenShiro combatteva sempre e solo per liberare o difendere, mai per conquistare, tantomeno per motivi personalinon solo, la sua forza gli veniva proprio dalla tristezza di cui era piena la sua vitaDane, stavolta dovresti proprio ricrederti

  21. Leo

    Dane la prossima volta che critichi Ken partono le offese al River! Avvertito! 😉 Davvero non ti piaceva Ken il guerriero? Eppure ha tutto, addirittura le tematiche gay, con l'amore morboso di Yuda per Rey!!! E' proprio un cartone anti-macho, infatti il personaggio più positivo di tutta la serie è Toki, che usa le arti marziali solo per guarire e fare del bene alla gente, e alla fine il lieto fine è tutto per Bart e Lin, ovvero due persone normali!

  22. Dane: per favore…Ken è nato a inizio anni '80 e per contesto e contenuti si inquadra perfettamente nell' universo dei manga di quel periodo. Non guardate tutto dal secondo anello di san siro: le gondole non sono famose perchè usate sui navigli,e ken non c'entra con il machismo in salsa yuppie. Cavolo, è l'antispaccone per eccellenza! E' l'ultimo baluardo della tradizione, mica un tronista di cusano milanino

  23. è che con la pirateria scarichi il comunismo, io lo so e mi va benissimo

  24. Pirata! Adesso sei pure rappresentato in Europa dagli svedesi…..

  25. "adesso tutti i trenteni ne cercano le videocassette. Un motivo ci sarà….."non conoscono il P2P ;D

  26. p.p.s.: mai detto che Conan non sia adatto ai bambini, solo che fosse un po' troppo opprimente. Difatti ai tempi se lo cagavno poco, adesso tutti i trenteni ne cercano le videocassette. Un motivo ci sarà…..

  27. No, Jeremy, è il quoziente intellettivo del Troll che porta a certe incomprensioni. Edoardo ha capito benissimo cosa intendevo dire con la mia forzatura, ma il Comodino è sempre quello per cui "i ruoli non esistono, i giocatori si dividono in centrali e laterali", cosa vuoi spiegargli?!…Una ha una cascata di capelli cotonati rosso fuoco, veste in camicia nera scollata (con silicone in vista) su jeans ruvidi e gira su una motocicletta (presumibilmente dal design direi una britannica, forse una Triumph o una più orientale Royal Enfield): una specie di giunonica Arcuri con un anima da maschiaccio provocante peggio di Lady Oscar.L'altra è una sofisticata Posh Girl, capelli castano chiaro con caschetto alla francese che gioca a far la fashion-victim all'occidentale (qualche "comodino" s'è chiesto perchè nella trasposizione occidentale han scelto di cambiarle il nome con uno dal suono francofono?!…), ubriacando gli uomini per farsi pagare la cena a Le Parisienne e soffiargli la combinazione della cassaforte. Praticamente una via di mezzo tra una Victoria Beckham con un anima da Eva Kant e la tipa di "Hustler, i geni della truffa" (geniale telefilm inglese troppo sottovalutato).Per questo, volendo usare una forma retorica, ho detto "adoro Fujiko mentre trovo insopportabile Margot". L'avrebbero capito tutti tranne i cretini: il personaggio è lo stesso, ma le differenze sono tali per le quali "cinematograficamente" si può parlare benissimo di due personaggi omologhi, visto che il ruolo rivestito è lo stesso (la gnocca di turno) ma la caratterizzazione è distante anni luce, cosa che tra le diverse serie di Lupin non è mai successo con gli altri personaggi, rimasti identici nel look e nel carattere. Chi non nota queste cose è messo male, e ancora peggio è messa la sua donna: già mi vedo la scena di lei che rientra dopo aver speso 120€ dal parrucchiere e dice "caro, guardami: non noti nulla?!…" E il Comodino risponde: "No: sono andato sul sito giapponese della Yamato Video e il tuo nome è uguale….." Bene, adesso fatti un panino e aspetta Sexy Bar, che stasera quella sarà l'unica gnocca che vedrai…p.s.: "…Biaaaanco Nataaaaallll…."

  28. Edo, sono d'accordo con te. Ma è il rapporto tra loro due che porta a queste, diciamo, incomprensioni…

  29. scusa se mi intrometto, Lafitte, ma mi sembra chiaro che Dane intendesse dire che tra la Fujiko della prima serie e quella della seconda, stoltamente rinominata Margot dai soliti furboni italici, c'è una grossa differenza di caratterizzazione e sceneggiatura.Io non ho mai apprezzato Lupin e non so dirimere la questione, ma mi pareva che il pensiero di Dane fosse questo (e mi scuso, Dane, qualora avessi sbagliato).

  30. RAGAZZI QUI DANE CI VUOL FAR DIVERTIRE!!!"@Laffite, come al solito dimostri l'elasticità mentale di un comodino dell'Ikea, se non riesci ad avvertire la differenza tra Fujiko e Margot (e la conseguente ironia da parte mia…) sei tu che devi spararti: sono due personaggi omologhi, ma anche se rivestono il medesimo ruolo tra loro c'è la medesima differenza che c'è tra Gattuso e Beckham."cabaret!!! eppure avevo cercato di spiegare anche prima. qui non si tratta di personaggi omologhi ma dello stesso personaggio, se non capisci….DELLA STESSA PERSONA!!!(a cui i doppiatori per sbaglio hanno cambiato nome nella seconda serie)http://it.wikipedia.org/wiki/Fujiko_Mine"Fujiko Mine (峰 不二子 Mine Fujiko?) è un personaggio immaginario della serie di manga e anime di Lupin III, il personaggio creato da Monkey Punch.In Italia mantiene il suo nome originale tranne che nella seconda serie, dove viene rinominata Margot, e nella versione televisiva de Il castello di Cagliostro, dove viene rinominata Rosaria."spero che adesso sia chiaro anche per i pochi neuroni che ti sono rimasti…se non ti basta il fatto che a parte il colore dei capelli erano uguali… mio caro Sherlock questo non ti ha mai insospettito?è come se tu dici che ci sono enormi differenze tra Alcor(goldrake), Ryo(mazinga z) e Koji Kabuto(grande mazinga)."Vabbè che sei cintura nera di cazzate"eh si, io!!!!ecco cosa succede a essere come dane spocchia+ignoranza=colossali figure di merda… "e non riesci a resistere, ma non capire che la differenza tra Fujiko e Margot non sta nel doppiaggio ma nella sceneggiatura è proprio da cineforum da Alvaro Vitali."no, prprio non riesco a vedere la differenza che c'è tra Fujiko Mine e Fujiko Mine…. ma c'è di più… fa pure il professorino di cinema!!!"Pigliati un libro sul cinema e studiati il capitolo della "caratterizzazione dei personaggi". Ma possibile che non capisci mai un cazzo?! Scommetto che te sei di quelli che fanno le parole crociate con davanti le soluzioni…"non c'è bisogno di commenti. grazie per questi momenti di ilarità…infine sul fatto che Conan non sia adatto a un pubblico di bambini…oltretutto dopo tutta una discussione sulla violenza dell'Uomo Tigre… veramente hai problemi seri… sei rimasto l'ultimo a pensare che gli anime siano solo prodotti per bambini.

  31. @Laffite, come al solito dimostri l'elasticità mentale di un comodino dell'Ikea, se non riesci ad avvertire la differenza tra Fujiko e Margot (e la conseguente ironia da parte mia…) sei tu che devi spararti: sono due personaggi omologhi, ma anche se rivestono il medesimo ruolo tra loro c'è la medesima differenza che c'è tra Gattuso e Beckham.Vabbè che sei cintura nera di cazzate e non riesci a resistere, ma non capire che la differenza tra Fujiko e Margot non sta nel doppiaggio ma nella sceneggiatura è proprio da cineforum da Alvaro Vitali.Pigliati un libro sul cinema e studiati il capitolo della "caratterizzazione dei personaggi". Ma possibile che non capisci mai un cazzo?! Scommetto che te sei di quelli che fanno le parole crociate con davanti le soluzioni…@Charlie: Conan è un capolavoro della fantascienza, ma si parlava di cartoon per bambini e mi pare troppo pesante: ho sempre pensato fosse stato girato da un regista comunista di quelli di cui si parlava settimane fa, per me sta ai cartoon come la Corazzata Potemkin sta al cinema.Difatti, e non è un caso, Conan trova oggi nei "nostalgici" molta più considerazione di quanto ne avesse nei "contemporanei": ho avuto molti più compagni di Accademia a cui spacciare VHS che non compagni delle medie che se lo guardavano in TV. E sarei pronto a scomettere che sia così anche per voi.Capolavoro sì, ma che due maroni…p.s.: non prendete mai alla lettera le mie provocazioni, sennò finite nel tritarifiuti come il Comodino. Anche quella su Daitarn era una battuta, in generale volevo rimanere in ambito sportivo, sennò anch'io avrei citato Polymar e Kiashan (il primo con una sigla mitica, il secondo con una sfiga molto più romantica ed affascinante di quella che ammorbava Conan: Kiashan riusciva ad essere melanconico e straziante come un blues o un tango…).@Ceccotoccami: Tekkaman l'ho ricordato io, ho pure cantato la sigla (in giapponese!…)…@Transumante: ma quali tecniche raffinatissime post-nucleari, era la brutta copia di Blade Runner: i punti di pressione, ma per favore…Ken mi è sempre sembrato roba da vorrei ma non posso: nato sul finire del machismo anni 80, era fatto per quegli sbarbati che non avevano ancora l'età per abbracciare il palestrismo fine 80-inizio 90 stile Piersilvio…@Pierfrancesco: mitico Bem, il demone con tre dita…..ha sempre affascinato anche me!…p.s.: sai che io la sigla di Capitan Harlock non riesco più ad ascoltarla?! Mi viene il magone, giuro….mi viene da ridere a dirlo, ma è così…..mi succede solo con quella e con quella di Goldrake…boh…

  32. i miei favoriti:1. arrivano i superboys2. wacky races (dick dastardly e c.)3. mimì e la nazionale di pallavoloot preferiti assoluti1. daitarn 3 (con il secondo che arriva sesto: don zaucher e garrison personaggi ineguagliabili!)2. jeeg robot d'acciaio3. goldrake4. capitan harlock

  33. ma è possibile che fate sempre 'sti post quando non ci sono?non so nemmeno da che parte incominciareintanto grande rispetto per le tv locali che per anni ci davano L'Uomo Tigre e KenShiro a rotazione continua (oggi forse solo il 148 di Sky trasmette qualcosa di quell'epoca)KenShiro non era assolutamente tardo-machista, era un uomo ferito dalla vita che lottava per la pace e per i deboliGalaxy Express 999 ha un finale che fa piangeresu È quasi magia Johnny: quanti si sono innamorati di Sabrina e quanti la stanno cercando ancora adesso (sottinteso, come me)?a me ha sempre affascinato come in una forma "per bambini" i giapponesi ci mettono argomenti (guerra, sesso, morte) che noi spiegheremmo con fiorellini, cicogne e "è volato in cielo", si vede che sono proprio un'altra cultura rispetto alla nostra (in Italia al massimo tiriamo fuori le Winx e ce ne vantiamo pure)in assoluto il mio preferito è Neon Genesis Evangelioninfine (se mi posso permettere) date almeno un'occhiata a Il Conte Di Montecristo (Gankutsuou titolo originale), è una gioia per gli occhi




Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: