La gavetta di Guardiola

Chissà se Renzo Ulivieri, inspiegabile (non solo per la squalifica nel calcioscommesse bis)rappresentante degli allenatori italiani, è contento per il trionfo europeo di Pep Guardiola e del suo Barcellona. Meritatissimo in quasi tutte le fasi della stagione, tranne che nella semifinale con il Chelsea. Il problema, per Ulivieri ed i bolsi cantori della gavetta (ovviamente quando a non averla fatta è uno che non va a cena con te, tipo Roberto Mancini) è che il regista catalano ha smesso di giocare nel 2006 (chiudendo in tono davvero minore in Messico con l’amico Lillo, dopo aver rastrellato qualche dollaro in Qatar) e poi si è preso un anno sabbatico. Il suo primo lavoro da allenatore è stato al…Barcellona. Partendo dall’Atletic, la succursale che l’anno scorso giocava in Tercera Division (a dispetto del nome, del calcio spagnolo è il quarto gradino), vincendo il suo campionato e guadagnandosi in pochi mesi la fiducia incondizionata di Laporta che nell’estate dell’anno scorso lo ha scelto come successore di Rijkaard. Eccola, la gavetta di Guardiola.

Annunci

  1. grande stupidita dire che il barca non a meritato vincre il turno contra il chelsea.vi ricordate del rigore non dato a henry nel nou camp??no???e il secondo cartellino che meritava balack per la sverla a iniesta???ne anche????allora e meglio che molti stiano belli zitti!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Leo

    Dane perfetto, ma di mattina è più facile! Cassano ha più assist puro, ma in quanto a genialate ne ricordo almeno due che non ho mai visto fare a nessun altro: un goal all’inter a San Siro, dove salta mezza squadra e al limite invece di tirare la bomba je fa er cucchiaio, e un assist da centrocampo per Mancini o chi per lui, al volo di collo e spalle alla porta lo ha messo quasi davanti al portiere. Poi in quanto a classe è rivedibile, ma i mezzi, come dice Dane, sono infiniti

  3. Dane, intendo piedi. Per il resto fisicamente Totti è davanti a Delpiero, che è sempre stato una capra in progressione. Certo finche non ha iniziato a incartarsi per stanchezza il pallone dai piedi non glielo levavi mai anche se andava trottando. Sulla capacità di fare assist non sono d’accordo. Delpiero è geniale nel servire i compagni. Totti da quella sensazione perche come dici tu ha piu visione di gioco. Ma l’assist puro è di Delpiero. Forse solo Cassano è superiore a entrambi nell’assist. Stiamo comunque sempre nei dettagli.

  4. Jeremy, mezzi tecnici non significa solo piedi buoni (al di là del fatto che a parità di destro, Totti usa meglio il sinistro), comunque diciamo “mezzi” in generale, oppure diciamo mezzi “tecnico-fisici”: la corsa di 50 metri di Totti Del Piero non l’ha mai avuta, il tiro da 30 metri di Totti Del Piero non l’ha mai avuto, il fisico robusto per giocare spalle alla porta e difendere il pallone Del Piero non l’ha mai avuto, la visione di gioco di Totti Del Piero non l’ha mai avuta e nemmeno la capacià di fare assist, etc…Dopodichè Maradona e Garrincha avevano un decimo dei mezzi di Pelè e Meazza, però giudicando il potenziale il discorso era quello lì… 😉

  5. Concordo. Anche se sono dubbioso sui mezzi tecnici. Comunque sono dettagli in questo caso, visto che si parla di Totti e Delpiero, che sono tecnicamente enormi.

  6. Jeremy, come mezzi Totti è superiore a Del Piero, Del Piero è superiore come classe e personalità. Esattamente come Adriano ha mezzi superiori a quelli di Inzaghi, Moeller aveva mezzi superiori a quelli di Mattheus, Cruz mezzi superiori a quelli di Koeman, etc…

  7. per me il migliore allenatore al mondo è Prandelli; adesso poso il fiasco e vado a letto.

  8. Opinioni comunque. Leo, sono le 21.30?!?! Ora se tu fai un lavoro pesante e ti alzi all’alba lo posso capire che vai a letto, anzi riposati. Senno sei un vecchio!!!

  9. Leo

    Che post incasinato che ho scritto, gliè proprio l’ora di andare a letto.

  10. Leo

    Intendo tecnica e fantasia pura. Poi sono opinioni, ma per me Del Piero, rispetto a Totti, batte meglio le punizioni, per il resto preferisco il b. , ehmm, il romano in tutto. Se invece mi parli della totalità del giocatore, preferisco Del Piero. Ma in quanto a tecnica pura, Totti secondo me è migliore.

  11. Leo, ni. Che intendi per classe? Se intendi talento, tecnica e inventiva, Delpiero è stato un gigante. Ancora tuttora ogni tanto, quanto gli gira, si inventa delle cose assurde. Non se ne parlo molto ma contro la Spagna all’Europeo fece un numero sul fondo, facendosi passare il pallone sopra la testa e scavalcando gli avversari. Lo devo ritrovare su internet quel colpo.

  12. Leo

    Fermo restando che come forza e classe pura è stato meglio Totti, anch’io posiziono Del Piero prima del romano. Distanti ovviamente anni luce da Baggio

  13. Secondo me si è fuoriclasse prima nella testa che nei piedi, e quell’azione di Del Piero lo dimostra. Se faccio la media della carriera però direi che come indole Maldini è molto di più e Del Piero è appena una spanna sopra Totti e due sopra Ibra…

  14. Conta anche come lo metti quel pallone in porta….. Nel senso che dovendo entrare per forza per avere speranze di rimonta, il genio ci ha messo il tacco perche solo cosi poteva segnare….Che fenomeno, che rimpianto…..

  15. Sì, anche se sull’arrembaggio disperato, quando non hai più nulla da perdere, è facile fare il fenomeno su un pallone a due metri dalla riga.I condottieri sono altri (per quanto a livello tecnico quel Del Piero era sul podio del mondo), comunque a parte fare i precisini il tuo discorso fila… 😉

  16. Solo che il Delpiero versione dio del calcio si è arenato l’anno dopo. Peccato, davvero: nulla gli impediva di diventare il nuovo Maldini.

  17. Anche entrare e suonare la carica segnando di tacco….Peccato che dopo non si sia girato a mandare a fanculo Lippi…Io lo avrei fatto….

  18. Sì, sì, ma sono d’accordo. Intendevo dire che perdere una finale giocandola come Maldini giocò ad Istanbul (secondo me se avesse alzato quella coppa il Pallone d’Oro non glielo toglieva nessuno, meritato o non meritato che fosse…) vale più di uno scudetto…

  19. Dane, Maldini è tecnicamente e sportivamente qualcosa di più.

  20. @Jeremy, al di là del fattore tecnico, è qualcosa di più anche perchè è sempre stato protagonista in quei momenti. E tanti saluti a Cannavaro e Materazzi…p.s.: a proposito di cultura sportiva, io più ripenso alle parole di Guardiola e più resto basito: ma ve l’immaginate un italiano fare una roba del genere?! Io sinceramente no…

  21. Dane, riceveranno attestati di stima ma è normale che Maldini ne riceva molti di più. Mi sembra abbastanza logico: Delpiero sarebbe potuto diventare la qualunque, si è “limitato” ad essere uno dei migliori giocatori della sua generazione. Nedved è un campione del suo periodo. Maldini è qualcosa di molto di più.

  22. @Gareth, sì, la mia battuta si riferiva alla finale ma sono andato in confusione litigando su Rugby1883… :-P@Paperoga: senza calcolare che quella finale persa diede al Milan più immagine mondiale che lo scudetto alla Juve: quando Del Piero e Nedved lasceranno il calcio riceveranno meno attestati internazionali di stima di Maldini ma è difficile farlo capire in questo paese…p.s.: aggiungi anche che Marzoratti è difensore di ruolo e Antonini un adattato…@Jeremy: è andato tutto a zoccole perchè in un mondo decadente, le poche società di nome sono limoni da spremere finchè c’è succo e non templi da onorare…@ceccotoccami: dice che per tentare di alzare il prezzo s’è offerto a cani e porci…

  23. Dice che a Guardiola hanno rinnnovato il contratto fino al 2012…




Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: