Com’era verde il nostro Valli

di Flavio Suardi

Il 7 aprile del 1902 nasceva a Milano Giannino Valli, uno dei pionieri della pallacanestro italiana. Valli, ancora prima di diventare l’allenatore del Borletti a partire dal 1936, è stato protagonista nella Assi Milano, storica società meneghina capace di vincere sei scudetti in sette stagioni dal 1920 al 1927. La Assi era una società fondata da studenti della scuola Cavalli e Conti, con l’appoggio della YMCA, che svolgeva i propri allenamenti in provincia. Di quei sette scudetti, Valli ha saltato solo il titolo relativo alla stagione 1926, formando con l’allenatore-giocatore Guido Brocca, Carlo Canevini e Alberto Valera l’ossatura di quel gruppo così vincente. Unica squadra in grado di spezzare l’egemonia della Assi Milano fu l’Internazionale, sempre di Milano. Correva l’anno 1923 e il cammino dell’Assi si fermò in finale contro gli uomini di Muggiani. Valli giocò anche la prima partita in assoluto della Nazionale italiana, quell’Italia-Francia 23-17 del 4 aprile del 1926, in cui realizzò 8 punti (gli altri 15 furono realizzati da Valera che ne mise a segno 6 e Canevini con 9). Seconda e ultima presenza in Nazionale un altro match contro i francesi un anno e qualche giorno più tardi, il 18 aprile del 1927. Gli azzurri si imposero per 22.18 con 6 punti di Valli, 4 di Valera e 12 di Canevini. Concluso nel 1927 il ciclo di scudetti con l’Assi, Giannino Valli chiede ed ottiene dalla Federazione Italiana Palla Al Cesto la possibilità di cambiare casacca, senza però riuscire ad ottenere altri successi. Nel 1936 arriva sulla panchina dell’Olimpia Milano, marchiata Borletti, conducendola per quattro volte al titolo di campione d’Italia. Erano anni in cui si giocava per lo più all’aperto e con il premio di un punto anche per la sconfitta. Nelle ultime tre stagioni da capo allenatore, Valli stabilisce l’invidiabile record di 43 vittorie e 4 sconfitte, prima di lasciare la guida dei milanesi nel 1943. Da notare che il Borletti tornerà al successo solo nel dopoguerra, nella stagione 1949-50, sotto la guida di Cesare Rubini. Giannino Valli ci ha lasciato il 26 febbraio del 1995 a quasi 93 anni.
(in esclusiva per Indiscreto, foto tratta da http://www.olimpiamilano.com/)
Advertisements



    Rispondi

    Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: