L’unicità di Mourinho

Tutti gli allenatori preparano le partite, studiando le caratteristiche degli avversari almeno per sentito dire, ma non ne avevamo mai visto uno che preparasse le conferenze stampa o anche un semplice show televisivo davanti ad un pubblico compiacente. Forse nemmeno Piero Chiambretti ricordava di avere diretto nel 2000 ‘Ogni lasciato è perso’, film che ad alcuni è piaciuto (il tema è quello dell’abbandono, senza il banale lieto fine a dispetto della notevole presenza di Gretha Cavazzoni) ma che al botteghino fu un flop totale per il dispiacere della produttrice Rita Rusic post Cecchi Gori. Ha provveduto a ricordarglielo l’altra sera su Italia Uno José Mourinho, in risposta ad una domanda sulla Champions, con un’aggressività degna di miglior causa. Un Mourinho che ha parzialmente tradito il suo personaggio (dici, giustamente, che il padrone del Milan controlla quasi tutti i media italiani e poi senza avere bisogno di soldi vai a fare intrattenimento su Italia Uno?) e che ha ripetuto slogan e concetti che sono bombe per il soporifero giornalismo sportivo (quello che va a cena con i simpatici Ranieri e Spalletti, mentre Ancelotti tiene più le distanze) ma anche per una seconda serata televisiva spesso assurda, con approfondimenti sulla liposuzione o sulle canzoni d’amore degli ultimi cinquanta anni (davvero, due giorni fa da Vespa). Non è un caso che la ritrita esibizione dell’allenatore interista abbia avuto quasi il 17% di share, contro il circa 13 di Matrix ed il 10 di Porta a Porta. La sua unicità italiana non sta nell’avere quasi vinto lo scudetto (un allenatore all’anno deve vincerlo per forza, è statistica) ma nell’essere diretto in un mondo mediatico che vive solo di relazioni, buoni rapporti e mafie varie. Un atteggiamento che fa incupire un Moratti senza palcoscenico ed i tromboni che non si sentono omaggiati, ma che diverte sia gli spettatori pro che quelli contro.

Annunci

  1. Nick, anche “da questa parte” c’è chi non divide il mondo in bianco e nero: se dico “nero” quando è “scuro” è solo per far capire meglio il concetto attraverso un paradosso, però se dico “nero” arriva il bolscevico di turno che mi dice “eh, ma tu sei un fascista e non hai il coraggio di dirlo”.A una testa di minchia così cosa gli rispondo?!…Visto che il tifoso medio italiano non va oltre “la palla è rotonda”, uso una provocazione per far capire il concetto: i numeri non vanno contati ma vano intepretati, epr quello dico sempre che Evani ha vinto più di Maradona e “a livello di numeri è inattaccabile”.Ma se lo dico arriva il pirla che mi dice “ah, sacrilegio, Dane ha detto che Evani è più forte di Maradona, si vede che è milanista!…”Poi quello che divide il mondo in bianco e nero sono io, ma mi sa che ha ragione l’autorevole frequentatore di Indiscreto che in mail privata mi ha scritto che la mia è una battaglia inutile…

  2. Dane, non accetterai lezioni ma quello che dicevo era chiarissimo fin dall’inizio…per me, certo: per questo te l’ho ripetuto a chiare lettere.Sperando di aver chiarito il concetto una volta per tutte.Le posizioni aperte sarebbero (anche) le mie su Ancelotti, per esempio: intendo dire che da questa parte c’è chi non divide il mondo in bianco e nero a seconda dei colori delle maglie…

  3. Gareth, hai abbattuto uno degli ultimi alibi per sfogare la rabbia di averle buscate dal Parma, sei un barbaro milanista…

  4. @muro degli smemorati: ancora una volta ribadisco, il “gol irregolare” del Liverpool presumibilmente favorì il Chelsea, perché se l’arbitro avesse optato per il “non gol” avrebbe dovuto dare rigore + espulsione per fallo di mano. Il primo che mi dice “però il rigore lo devi segnare” fa le fotocopie per Dane.

  5. @Campatelli: sai benissimo che non sono un estimatore di Lippi, eppure ho più volte detto che è 10.000 volte più bravo di Ancelotti nel motivare un gruppo e nel tener alta la tensione evitando cadute tipo Istanbul: in questo senso il Mondiale è stato un capolavoro (indipendentemente dagli episodi fortunati e dalla vittoria che è dipesa da varie cose: non è stato un genio dal punto di vista tecnico-tattico se ha vinto, non avrebbe cancellato lo splendido lavoro psicologico fatto sul gruppo nemmeno se fosse uscito con l’Australia).Non sono l’agente di Ancelotti e Mourinho non mi ha rubato la fidanzata.Valuto l’insieme, perchè se ci si limita a strumentalizzare pochi elementi si può dire tutto, anche sminuire il Mondiale dell’82: Brasile sconsiderato, Argentina vecchia con Maradona immaturo, Polonia senza Boniek in semifinale, Germania con Rumenigge infortunato, e via di sure del Corano assortite… @Nick: non accetto lezioni sugli “sforzi anche solo per un attimo di capire quello che gli altri dicono”, visto quali sono i miei interlocutori qua dentro. I miei post su Mancini sono recuperabilissimi (criticai le sue prediche moralistiche visto che consigliava ad un latitante di restare nascosto ed attaccai la sua maniera ipocrita di commentare la moviola, ma sostenevo che solo grazie a lui l’Inter fosse parzialmente uscita dal morattismo per diventare finalmente una squadra di calcio…), non ho capito quali sarebbero le “posizioni aperte a tutto ed elastiche contro un talebanismo chiuso a riccio su sè stesso”: le tue su Mourinho?!…@Cydella: questo paese è schiavo del risultato, c’è gente che ha ereditato miliardi e monopolio dal nonno portando l’azienda allo sfascio ma siccome ha nascosto i miliardi sotto al materasso ed ha mantenuto il monopolio viene ricordata ancora come grande imprenditore…

  6. Qui tra un po’ passa per genio perchè mette Julio Cesar in porta… cazzo ha ereditato la squadra più forte d’Italia, ha fatto buttare un 60-70 mln nel cesso, ha rinnegato il progetto iniziale con una piroetta storica, in Champions ha voluto il Manchester e è uscito… e dovremmo glorificarlo per avere il merito di non essere riuscito a sfasciare tutto in pochi mesi?PS: sono uno sporco milanista, mediaservo prezzolato.

  7. (che poi, alla fine dei conti, il riassunto è nell’ultima frase di Campatelli. Posizioni aperte a tutto ed elastiche contro un talebanismo chiuso a ricco su sè stesso che parla bene degli “avversari” solo quando non sono più tali. Come nel caso di Mancini, per esempio. Ah già…tu criticavi l’uomo, non l’allenatore.)

  8. @Nick, mettiti d’accordo se contano solo i primi posti o anche i quarti di ChampionsSarebbe carino invece se tu ti sforzassi anche solo per un attimo di capire quello che gli altri dicono.E’ da quando sono intervenuto in questa discussione (rispondendo a Tani) che porto avanti un concetto molto semplice: può starvi sulle balle e potete criticarlo perchè non sa fare il nodo alla cravatta, ma sui numeri dovreste avere l’onestà e il buon gusto di tacere.Tutto qua.”Conta questo”, “conta quest’altro”…non lo so e non lo voglio stabilire io. Indipendentemente da quello che conta, il concetto è che sui numeri il Mou è semplicemente inattaccabile.Siano questi vittorie o tiri in porta.

  9. @Cydella:se avessi la fissa della Champions, tra Benitez e Mourinho prenderei il primo…ma il portoghese sarebbe comunque sempre tra i primi nella rosa degli allenatori preferiti, perchè secondo me, anche con 5 milioni di difetti, è uno vincente a prescindere…te ne accorgi quando uno lo è se in panchina ti ritrovi un Ranieri…@Dane:io non dico che Ancelotti è un fallito, ma ammetto che possa essere bravo e di belle cose ne ha pure fatte…non so se tu potrai mai spendere anche una sola buona parola per una sola vittoria di Mourinho o dei tuoi “nemici”…

  10. Dane, devi proprio essere un milanista per non riconoscere i meriti di un grandissimo allenatore che anche oggi ha vinto azzeccando tutti i cambio forse no…

  11. Comunque sto Milan fa cagare, da salvare solo Pato…

  12. Cydella, te l’ho già detto che sei uno sporco milanista?!…

  13. Ricordo benissimo la lezione data da Hiddink (secondo me il miglior allenatore al mondo) ad Ancelotti (che a differenza di Mourinho qualche bella partita importante di Champions giocata bene e vinta la può vantare. Si può dire che ha perso la terza finale “per un nonnulla” o l’alibi vale solo per i tuoi amici?!…..) e il Chelsea non sembrava pessimo solo a me.Ma comunque le mie opinioni sono soggettive quanto le tue, invece io sono un pistolero e tu (che ricordi solo gli episodi che ti fanno comodo) sei Dio. Ma allora di cosa parliamo?!…

  14. Alla fine della fiera, se voi foste il Real Madrid, il Manchester Utd o City e dovete scegliere il prossimo allenatore, voi prendereste Mourinho (a 9 mln poi)? Io, assolutamente no.

  15. @Dane, vedi, è questo il tuo problema… chi lo dice che il Chelsea era pessimo??Lo dici tu…ma non è un dato oggettivo, valutabile in maniera precisa…può esser pessimo per te, bello per altri…Il Chelsea che è uscito ai rigori contro il Liverpool per te è pessimo…invece il Milan quando fece la semifinale nel 2005 contro il Psv era stupendo vero?O non ti ricordi la lezione di calcio che Hiddink diede ad Ancelotti a domicilio ed in Olanda?Io si …e ho buona memoria ed in ogni caso un milanista un obiettivo come Tani potrebbe darmi ragione…Il pessimo è un giudizio tuo personale, il dato certo parla di 2 semifinali perse per davvero un nulla…”è più pessima” (altero l’italiano) una squadra uscita così oppure per rimanere nell’esempio di prima, una che fa 2-0 in casa (con le pene dell’inferno), va in Olanda e patisce ancora e passa per il gol fatto (alla fine) fuori casa?Per me è una bella lotta…

  16. @Tani, non ti ci mettere anche tu! Non sono milanista, se lo fossi lo direi perchè non ho nulla di cui vergognarmi, non mi vergognerei nemeno di essere juventino se lo fossi. Mi incazzo quando mi danno del milanista nascosto perchè così facendo mi danno del vigliacco e dell’insicuro e questo non lo permetto a nessuno: la mia famiglia è sfuggita a tre dittature di tre colori diversi, figuriamoci se ho paura delle mie idee.La verità è che a certa gente fa comodo etichettare una persona per smontarne le tesi, così è più facile dissacrare le sue idee. Il solito schema del “complotto demo-pluto-giudaico” in salsa barsport…p.s.: “bisbetico non domato” mi piace tantissimo, quel “di solito quasi sempre ha una sua coerenza e logica” te lo faranno pagare caro…@Campatelli: nessuna figura di merda, il Chelsea di Champions era pessimo e a fronte del gol irregoalre del Liverpool (al quale godetti tantissimo) ci sono decine di episodi a favore (avrei voluto vedere Mourinho al posto di Rijkaard cosa avrebbe detto…..ah, ma lui è milanista quindi non vale, che stupido che sono…)p.s.: cancello i post e li ripubblico perchè non c’è l’edit, non scappo come insinui tu…

  17. Tani, infatti è una farsa…non so se stai vedendo la partita…appena ho visto la formazione che il buon DeCanio aveva preparato (piena zeppa di difensori e centrocampisti), ho subito pensato che sarebbe stata la solita partita al valium casalinga del Milan…

  18. Dane 😀 visto che ne stai scrivendo tanti di post e poi li cancelli, constatato come ti ho sbeffeggiato riguardo il Mourinho di Champions, faresti bene a cancellare anche il post al quale mi riferivo, così elimini tutte le tracce della bella figura di m che ti ho fatto fare 😉

  19. Oh, più lo rileggo più mi diverto…p.s.: chissà se fa anche da consulente medico per i suoi ragazzi…..immagino la sana merenda…

  20. @Nick: la prossima volta scrivo in albanese cosi mi faro esprimere meglio…:))))@Cydell & Axel: di nuovo grazie dell'obbiettività…@muro 1: sta diventando stucchevole questa caccia a…Dane! Ma che cazzo ve ne frega se sia milanista o no::)))). Giudicate il contenuto, che a volte è sopra le righe, a volte moooolto sopra le righe, ma di solito quasi sempre ha una sua coerenza e logica. Si puo dire che è una conca de minchia molto simpatico e un bisbetico non domato-:)))?@ Dane, ma perche ti vergogni di ammeterlo. E dillo una volta per tutte, cosi togli gli argumenti all 80% dei tuoi interlocutori. @muro 2: si vede che quello che ci siamo detti ad agosto a proposito della forza delle squadre, molti se lo sono dimenticati. @Campa & Clinter: Quella di Ancelotti sta diventando una farsa. Spero a fine anno se ne vada, non perchè il prossimo sara uno migliore, ma perchè il suo tempo al Milan lo ha strafato.

  21. “Troppo comodo “ingarrare” 3-4 partite l’anno e stare in campionato a 20/25 punti dietro la prima (vedi Milan e Liverpool)”E certo, la Juve ha vinto solo una Champions perchè “è troppo comodo”, preferiva fare “volontariato” comprandosi gli arbitri di campionato…son capaci tutti di vincere 5 Champions come Di Stefano e Maldini!…Campatelli, ritiro tutto quello che ho sempre detto su di te, ti adoro e ti amo perchè sei un esilarante miniera di minchiate… 😀

  22. Li cresco bene…stai tranquillo che ci sono tante persone che parlano bene di me e del mio operato…Di certo nessuno di loro si vergogna di esprimere la propria preferenza di tifo per una squadra…ognuno è assolutamente libero di scegliere…ma meglio scegliere che nascondersi dietro una neutralità ridicola…

  23. “…non vale la pena fare il cattivo sangue per queste che sono della cazzate. Però non sentirti accerchiato…”Impagabile!… 😀

  24. @Campatelli: oltre al campo devo guardare anche le cartelle cliniche o quelle non valgono?!…Chissà come li cresci bene i tuoi ragazzi, “educatore”…p.s.: proprio soldi ben spesi…

  25. @Nick, mettiti d’accordo se contano solo i primi posti o anche i quarti di Champions (giocando da vomito, come sempre e vincendo in maniera discutibile: chiedete a Barcellona cosa pensano di quel famoso arbitro…).Comunque se passerò alla storia, sarà per esser riuscito a far alleare un interista e uno juventino (compagni di complessi, mancano solo i tifosi di Atletico Madrid ed Everton…sai com’è, quella maledetta Champions che si vince solo di culo. Poi mi danno del milanista…). Credo che mi stamperò anche questa pagina… :-D@Campatelli: ho capito il tuo discorso “umanitario” (dal pulpito negazionista della Cupola poi…) ma nessuno ti ha chiesto di fare lo sceriffo, eppure continui a parlar di me…

  26. Dane…:D stampa stampa e sotto mettici un bel monito “La prossima volta prima di scrivere una marea di luoghi comuni, o di gettare m… su una persona, farei bene a dare uno sguardo a quanto il campo ha effettivamente prodotto”…Scrivilo 10 volte così lo impari sicuramente… 😉

  27. Campa, il problema è proprio questo: con le parole non puoi rispondere perchè hai torto a prescindere, con i numeri nemmeno perchè sennò entri nella “logica moggiana”…and so…

  28. Vabbè, Dane…io ti ho proposto con dati, numeri, un certo tipo di discorso…poi chi legge può capire se sono più campate in aria le cose che scrivo io, o le tue…;)




Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: