La lezione di Ulivieri

di Marco Lombardo

La prima volta che Helenio Herrera incontrò Nereo Rocco e il suo Padova esclamò: «Ma che calcio è questo?». Cosicché, una volta che l’Inter finì battuta 3-0, il Paròn rispose: «Roba fatta in casa, calcio da combattimento, el balon xe questo, caro il mio mago…». Con accento e ghigno su quel mago, ovviamente. Quel che è successo gli anni seguenti è materia di numerosi libri, perché la rivalità tra Herrera e Rocco ha fatto storia, tanto che ancora oggi viene presa ad esempio per raccontare la sfida verbale che ultimamente ha messo a confronto Mourinho e Ancelotti. È probabile insomma che – oggi come allora faceva HH – José abbia un po’ esagerato con quel «la dignità di un allenatore è quella di non farsi fare la formazione dal suo presidente», ma è altrettanto certo che la risposta di Carletto («Ditegli che con Berlusconi ho vinto due Champions da giocatore e due da viceallenatore…») era talmente di classe che avrebbe dovuto concludere la contesa. E invece no, perché ieri – a dimostrazione che il tecnico dell’Inter conosce i suoi polli e dunque sa anche come utilizzare i colleghi – ecco che si sono scatenati ulteriori commenti contro l’allenatore portoghese, tra i quali, ad esempio, quello di Roberto Donadoni che parla di un Mourinho «poco elegante e poco educato». Possibile, ma sinceramente di tutte le cose successe domenica la più ineducata e preoccupante resta l’aggressione ad Adriano Galliani da parte dei «soliti 50 che non rappresentano la città di Napoli» (chissà perché in questi casi sono sempre 50…). In pratica: quella di Mourinho era una battuta, infelice certo, ma come tale (vedi le parole di BerettaBarnetta «almeno lui dice quel che pensa») andava presa, così come infatti ha fatto Ancelotti. E invece, nel totale sproloquio, si è pure sentito dire in tv dal presidente dell’associazione allenatori Ulivieri che José «ha pisciato fuori dal vaso». Letterale. Domanda: questa qui sì che è educazione?
(per gentile concessione dell’autore, fonte: il Giornale di oggi)
Annunci

  1. Clinter: ma che cazzo ti sta succedendo?! Ma come parli, che mi stai mandando in tilt? “un’assoluta ed incrollabile certezza dell’assiomaticità”, “gettare escrementi”, ti sei dimenticato “l’insostenibile leggerezza dell’essere”. Mi sembri Marzullo, mi sembri. Guarda che i proletari si sono trasformati in borghesi proprio cosi. Adottando prima il loro linguaggio…

  2. @Clinter: 1) “Essendo la medesima sempre impegnata a trovare qualunque pretesto per gettare escrementi sull’Inter.”Forse volevi dire su Moratti. So che ti sembrerà strano, ma c’è ancora qualcuno che riesce a scindere le due cose…2) “esaltare un allenatore che, pur allenando 4 nazionali brasiliani + 4 nazionali italiani + qualcun’altro nazionale sparso”Mettiamoci d’accordo: o Pirlo e Ronaldinho sono giocatori finiti o sono naizonali importanti. Oscillare in maniera ipocrita per poratre acqua al proprio mulino a seconda del discorso mi pare disonesto. E dalla fazione degli onestoni non me lo aspetterei mai… 3)”Siccome le ‘accuse’ da te citate coincidevano con considerazioni che avevo fatto tempo addietro, pensavo che non ti ricordassi neanche chi te le avesse rivolte”Ricordavo il recente “defrancorossizzati!”, per il resto non mi segno tutte le carinerie che mi dedichi…4)”Il fatto che anche altri te le abbiano rivolte, addirittura privatamente, significa solo che, dopotutto, non erano campate per aria”Hai ragione, mi hai scoperto: sono contemporaneamente il Direttore e Franco Rossi sotto mentite spoglie. Pensa te come è messa la gente…

  3. Dane non avrei mai potuto pensare di essere al centro dei tuoi pensieri, non ci sarebbe spazio nella tua mente, essendo la medesima sempre impegnata a trovare qualunque pretesto per gettare escrementi sull’Inter ed a esaltare un allenatore che, pur allenando 4 nazionali brasiliani + 4 nazionali italiani + qualcun’altro nazionale sparso, fatica a qualificarsi per la C.L.,ogni anno. Siccome le ‘accuse’ da te citate coincidevano con considerazioni che avevo fatto tempo addietro, pensavo che non ti ricordassi neanche chi te le avesse rivolte. Il fatto che anche altri te le abbiano rivolte, addirittura privatamente, significa solo che, dopotutto, non erano campate per aria. Stammi bene.




Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: