Il Rolex è sacro

Due settimane fa a Marek Hamsik viene rubato il Rolex durante un’aggressione a Napoli, che avrebbe potuto finire molto peggio: storia purtroppo normale, che merita un boxino sui giornali perchè c’è di mezzo un calciatore. Intervista del centrocampista slovacco ad un quotidiano del suo paese, pubblicata ieri: ”Il mio orologio è alla stazione di polizia di Napoli, è stato ritrovato dai nostri tifosi. Hanno saputo come fare: per loro i calciatori del Napoli sono come divinità”. Prevenendo gli editoriali simpatizzanti con la ‘simpatia’ di questa vicenda, una modesta considerazione: nella migliore delle ipotesi questo gruppo di tifosi del Napoli ha buoni rapporti con i delinquenti, nella peggiore di questo gruppo fa direttamente parte qualche delinquente. Per non parlare del mito del calciatore da non toccare, il Rolex è sacro mentre la pensione del vecchietto (tasto demagogia) all’uscita dalla posta no.
Stefano Olivari
stefano@indiscreto.it
Annunci

  1. jeremy

    Signori, è difficile introdurmi in questa discussione con il nuovo anno appena iniziato(e prima di avervi augurato un sereno e godurioso 2009) senza insultare qualcuno che non riesce a centrare il vasino (dag, stavolta hai fatto il moderato: non ce l’ho con te anche se il riferimento potrebbe farlo sembrare!!!), quindi mi astengo sa ogni commento (sto ancora digerendo zampone pescestocco e calamari fritti del cenone e potrei avere la mente annebbiata). Invito tutti ad un maggiore senso delle cose e ad un maggiore equilibrio (mentale) nei giudizi. Perchè non so cosa sia più miope tra l’apologia del leghismo piu becero e la simpatia a prescindere verso Napoli. Ps. BUON ANNO A TUTTI!!!

  2. Dane

    Banshee, ho già chiarito che non è mia intenzione fare la lavagna dei buoni e dei cattivi, dopodichè io rispondo delle mie azioni e dei miei pensieri e non di quelli dei “milanesi” (comunque nel mio giro di frequentazioni facciamo a gara a chi rende la vita più difficile ai commercianti che “dimenticano” di rilasciare lo scontrino: figurati se andiamo a comprare Rolex rubati. Io, poi, ritengo l’orologio un oggetto inutile…).Milano (ma vale anche per Torino o Perugia…) non è il paradiso, di certo il cittadino medio prova fastidio anche solo per i tifosi civili che affollano i mezzi pubblici all’ora della partita (per non parlare delle migliaia di teste di minchia che bloccano il mio quartiere perchè preferiscono andare allo stadio facendo un’ora di macchina invece che mezz’ora di tram…) figuriamoci per i camorristi che sequestrano un treno.Dove andasse la sciura col figlio son cazzi suoi, resta il fatto che una cittadina onestamente in possesso di un titolo di viaggio è stata negata di un diritto regolarmente acquistato per far posto a gente che con me al governo sarebbe stata “suicidata” in stile Bader Meinhoff.Dei vari napletani che conosco potrei citarti uno stimato vice-questore di Milano, candidato nel seggio di Napoli alle ultime elezioni politiche e ritiratosi quasi subito dopo aver capito che il suo nome sarebbe stato speso per essere utilizzato come foglia di fico. Unico commento che son riuscito ad estorcergli: “Mai più a Napoli…”Tu sei libero di scegliere da che parte stare: se c’è qualcuno che riesce a negare l’Olocausto, per carità, si può dire tutto. Ma poi non lamentarti se “i razzisti” ti mettono nel calderone.E buona Camorra a tutti…

  3. banshee

    prendi i soldi per ogni puntino sospensivo?

  4. ceccotoccami

    Ma vittime di che….. Fateci il piacere….. Le persone per bene ci sono ovunque… i delinquenti pure…. è questione di proporzioni… dove più… dove meno… Ora questi onesti intellettuali ci dicano dove più e dove meno; e senza balle please. Fine della questione.P.S. E non mi raccontate storie sui cattivoni che si approfittano dei poveretti…

  5. banshee

    Premettendo che i treni tifosi sono tutti dello stesso tipo (i milanisti in trasferta “obliterano”?) e tutti ugualmente da condannare e impedire.Quale sarebbe la sciura costretta a scendere? Per portare il figlio al nord a curarsi? Questa è bella davvero! E allora immagina se lo voleva portare in Canada e li tenevano bloccati a Fiumicino o Malpensa per lo sciopero bianco Alitalia. Sai come la intervistavano incazzata! Sono curioso di sapere quali napoletani conosci, se per te napoletano=”‘o pummarola” (molto irlandese, compliments) allora è anche inutile discutere.Resta il fatto che le premesse per la discussione e per la deriva razzista non ci sono più: altro che scippo fatto a Bratislava, altro che “conoscere le persone giuste”, altro che camorra allo stadio e all’interno della società. Il Rolex Daytona il signor Pummarola amico tuo l’avrà venduto a 5.000 euro a qualche cummenda milanese contento dell’affarone! Che disgraziati e mariuoli questi napoletani, ma ci fai affari d’oro!

  6. Dane

    Banshee: in Italia è ancora in discussione Ustica, figuriamoci il treno napoletano. Se vuoi sbugiardare la sciura che portava il figlio a curarsi al Nord (e che è scesa dal treno terrorizzata…) per qualche video (attendibilissimo, per carità…) messo su Youtube da ‘O Pummarola, la vedo dura.Poi, se tu hai tutte le matrici dei biglietti ferroviari regolarmente obliterati dagli ultras napoletani, sono pronto a ritirare tutto e a chiedere scusa…

  7. Dane

    Hytok, giocando con le parole in maniera ipocrita avrei potuto dire che “il 90% dei napoletani fa schifo” oppure che “gran parte della vita a Napoli è deprecabile”, etc…Il concetto non cambia: i napoletani rispettabili che ho conosciuto nella mia vita si contano sulle dita di una mano ed hanno tutti in comune il fatto che nessuno di questi tornerebbe a vivere a Napoli.Il che non significa che il resto dell’Italia sia perfetto (anzi!…) ma è un fatto nella maggior parte delle città italiane un delinquente è un deliquente sia per il pubblico che per i giornalisti, mentre a Napoli un delinquente è un amico che può farti un favore. Poi, certo, il golfo è bellissimo. Ma il mare c’è anche a Guantanamo…p.s.: poche persone al mondo sono costrette ad essere antiraziste quanto me. E’ un fatto però che spesso il razzismo ha una matrice razionale e non solo follemente ideologica: Verona e Bergamo sono due elegantissime città per anni infangate per colpa delle rispettive curve. A Roma e Napoli invece le coltellate sono “eccezioni” del “simpaticissimo pubblico del sud”. And these dicks!!!…

  8. banshee

    1 – Il rolex non è stato ritrovato, è una bufala giornalistica. Chi comincia a rimangiarsi alcuni commenti sulla vicenda?2 – La faccenda del famoso treno napoli-roma è tutt’ora in discussione, i danni che le ferrovie avrebbero riscontrato (ma chi e a chi?!?) sarebbero ben superiori al valore stesso del convoglio e comunque non c’è nulla di giudiziario in corso. Diciamo che s’è trattato di una vicenda che i giornali hanno montato a dismisura. basta cercare i video su youtube per vedere che non c’è stato nessun “assalto a termini”.3 – Esordisco in polemica ma certe affermazioni mi fanno girare le scatole, sono di Napoli (e non tifoso del Napoli) e come stanno le cose qui si sa meglio diquantoriportano i giornali. Ma se l’inviato milanese non va a San Siro, come pensate che possa essere a Napoli per riscontrare certi episodi? Detto questo nuclearizzaimola pure Napoli, ma qui siamo solo la punta dell’iceberg, presto andrebbe nuclearizzato tutto il paese.Buon 2009 a tutti!

  9. cydella

    l treno occupato dai tifosi napoletani (o da qualunque altra tifoseria) senza biglietto, dopo aver cacciato dal treno chi aveva regolare diritto al proprio posto e a viaggiare, l’avrei fatto precipitare in un dirupo con tutta la marmaglia che vi era su (800 su 2000 erano pregiudicati). Al limite avrei fermato il treno in aperta campagna e fatto arrivare la polizia a spaccare le gambe a tutti quei coglioni. “Avete fatto i fighi con delle famiglie, degli anziani, gente normale, bene; adesso vi prendiamo a randellate e speriamo che magari capite qualcosa”. O bisognava fare i complimenti a questa tifoseria così calorosa?

  10. Hytok

    Dane, una cosa è dire che Napoli, come città, è talmente marcia da far schifo, ben altra è accomunare nel calderone tutti i napoletani, perchè in mezzo a quella gente aberrante ce n’è di innocente, e far di tutta l’erba un fascio è roba da nazismo. Come quell’altro commento delirante che parlava del treno degli ultrà napoletani nel dirupo…Finchè non si condannano allo stesso identico modo i camorristi e i razzisti, non si è mai dalla parte giusta.

  11. Dane

    Anch’io come Clinter non amo lo spirito da Ku Klux Klan che pervade certi post, ma concordo con Cydella e Carlo (che lo hanno scritto nel post sui Paesi Baschi) che in Italia per una sorta di ipocrisia vomitevole “l’orgoglio della propria terra” viene perdonato solo a chi avrebbe ben pochi motivi per essere orgolgioso.Allo stesso modo, concordo con Malcom X quando sosteneva che il peggior crimine commesso dai bianchi è stato quello di convincere i neri a vergognarsi di quello che sono, ma purtroppo devo dire che il fatto che Napoli sia una città che fa schifo (perchè fa oggettivamente schifo…) l’ho imparato proprio dagli sfoghi dei napoletani stessi: come altro definire una città in cui viene fatto passare un episodio mafioso come un capitolo da libro Cuore e in cui chi riesce ad evadere dalla città ci torna solo per trovare i parenti ogni tanto?!… Poi magari mi sbaglio, i miei amici napoletani sono solo frustrati che sputano nel piatto dove mangiano e Cannavaro e Ferrara torneranno presto ad allenare la Primavera del Napoli. Di certo il “simpaticissimo pubblico napoletano” sta simpatico solo a pochi.Prossima puntata sulle coltellate romane citate nelle guide turistiche…

  12. Stefano Olivari

    Era un Casio azzurro, di plastica, con la calcolatrice. Di peggio nella storia degli orologi mi viene in mente solo il Sakura Fuego…

  13. cydella

    @hytok: 1) praticamente il riassunto del tuo post è “io ho ragione e chi non la pensa come me è un coglione”. Se la critica al Sud viene da quelli del Nord, sono razzisti; se la fanno altri del Sud, sono dei coglioni. 2) “perchè generalizza una realtà estendendola e radicandola”… cosa dovrei fare? Iniziare a 1000 distinguo, si, ma, però, c’è gente per bene, blablabla… comunque sono talmente tanti quelli per bene che i risultati si vedono. Pensa non ce ne fossero…

  14. Hytok

    @cydella:>te la chiami "deriva razzista", io la chiamo "realtà dei fattiNo, la tua è deriva razzista, perchè generalizza una realtà estendendola e radicandola. La realtà dei fatti è quella descritta nell'articolo di Stefano e nel mio commento, il quarto del thread, rileggilo.>Chi sarebbe la "plebaglia leghista"? A parte che potrei non essere della LegaPotresti non essere… vuol dire che lo sei. Com'è facile beccarvi.>ma non capisco come mai i Leghisti debbano essere tutti dei buzzurri. Allora tutti quelli del Sud sono dei terroni (inteso come stile di vita), va bene così?!Va bene?!? Equipari l'appartenenza ad un partito politico razzista con l'origine geografica? Il top del discrimine.>Colpa della plebaglia leghista la situazione? Boh, sarà.No, è. "Gli altri" siamo noi.>PS: conosco tante persone del Sud che si sotterrerebbero tutte le volte che si parla del Sud. Sono razzisti anche loro?La coglionaggine è diffusa capillarmente in ogni parte del mondo, si sa. Idrogeno e idiozia sono gli elementi più diffusi nell'universo.

  15. dag_nasty

    È passato sotto silenzio il furto del Casio al direttore…che a me sembra un episodio da film dei fratelli Coen… a dir poco grottesco! Se non fosse per la sofferenza morale inflitta (che io capisco in quanto feticista dei Casio, non a caso ne indosso un modello abbastanza recente ma uguale a se stesso da decenni…) ci sarebbe da sbellicarsi dalle risate!Sorry direttore…

  16. cydella

    @hytok: argomentare, please. Caratterizzano de che? Te dì la tua che io dico la mia.

  17. Hytok

    @cydella: le tue parole ti caratterizzano meglio di quanto potrei spiegare io.

  18. Simone

    Grazie direttore,auguri a lei e a tutti i navigatori dell’Indiscreto.Booyakasha!!!

  19. Simone

    Pensiero di San Silvestro: nato come gioco(anzi giuoco,come dicono quelli che contano), benefico scaricatensioni sociali,il foot si è evoluto(?)in una triste e tracotante metafora di una civiltà cafona e decadente.La funzione(finzione?)attuale serve a moltiplicare all’infinito il clima di odio e invidia sociale già debordante. A chi serve questa miseria?A vendere meglio un prodotto svenduto? A selezionare ulteriori perversioni subumane? La futbalina come metadone per un’esistenza inesistente, polverizzata?Ma ci si diverte ancora senza odiare il prossimo?E’ una religione agnostica,con i divi pallonari nel ruolo di santi e i presidenti in quello di cardinali e papi?Ma la messa quando finisce?

  20. Stefano Olivari

    Il Rolex lo rubano anche a Roma e Milano (dove a me più modestamente hanno strappato dal polso un orribile Casio da 20 euro), di inimitabile c’è invece una certa retorica giornalistica su Napoli che poi fornisce alibi ad una classe politica che vive solo (e non ‘anche’, come in altre città) di clientelismo. Secondo me il calcio come al solito è la caricatura del mondo circostante, con la filosofia degli Hamsik e tutto il resto. Comunque buon anno a tutti…

  21. ceccotoccami

    @Hytok, beato te.

  22. cydella

    @hytok: 1) te la chiami “deriva razzista”, io la chiamo “realtà dei fatti”. 2) Chi sarebbe la “plebaglia leghista”? A parte che potrei non essere della Lega, ma non capisco come mai i Leghisti debbano essere tutti dei buzzurri. Allora tutti quelli del Sud sono dei terroni (inteso come stile di vita), va bene così?! 3) Colpa della plebaglia leghista la situazione? Boh, sarà. PS: conosco tante persone del Sud che si sotterrerebbero tutte le volte che si parla del Sud. Sono razzisti anche loro? Autorazzisti direi.

  23. Paolo S

    Da standing ovation. Sicuramente sono già pronti in canna pezzi come ipotizzati da Stefano. Non è certo una questione nord-sud, ma vero è che con i napoletani alcuni giornalisti (e politici) riescono a superare inarrivabili vette di retorica sfidando l’intelligenza umana, il senso del ridicolo e soprattutto del pudore e della vergogna. Tanto che vedere dipinta Napoli in questi termini (ovvero come racconta Hamsik) fa arrabbiare soprattutto molti napoletani…

  24. Hytok

    Una cosa è condannare la sovranità camorristica in Campania, ben altra è la deriva razzista presente in alcuni dei commenti qui sopra, da cydella a ceccotoccami. Che è peggiore del male che denuncia. Se questa plebaglia leghista la smettesse con le sue idiozie isolazioniste, si vivrebbe tutti meglio, e le cose cambierebbero più alla svelta pure in Campania.

  25. Carlo

    Jvan, tu hai ragione, però è un fatto che visto da fuori fa incazzare di brutto che a Napoli i turisti olandesi vengono scippati e schiaffeggiati mentre se viene rubato un orologio ad Hamsik, siccome è un calciatore del Napoli, salta fuori dopo un minuto.E’ come dire: la delinquenza potremmo eliminarla in un minuto, però non vogliamo, perchè ci va bene così…è chiaro che non è giusto generalizzare, però a me, come milanese, mi girano a mille quando leggo del “meraviglioso pubblico napoletano così caloroso coi suoi giocatori”…questo non è calore, questa è camorra.poi è chiaro che dei milanesi si può sempre parlar male, ma dei napoletani no, altrimenti si è razzisti…alla fine è chiaro che chi paga il conto sono soprattutto i meridionali onesti, e ce ne sono tantissimi…

  26. clinter

    A quando un bel link al sito http://www.ku-klux-klan.it?

  27. Jvan1980

    Trattare il Sud in questo modo può essere anche giusto, ma serve poco. Crea solo compattamento intorno ai disvalori meridionali contrari a quelli che si propagandano dalle altre parti.

  28. Carlo

    inoltre l’inquinamento della campania è colpa delle aziende cattive del nord, che naturalmente non pagano il 54% di tasse (a differenza del 35% che si paga in Europa del Nord) per mantenere il meridione…

  29. ceccotoccami

    Ma via signori, cosa state dicendo…. Napoli è una città meravigliosa, i suoi tifosi sono i migliori e i più caldi d’Italia, la delinquenza è un’invenzione del settentrione invidioso e razzista e poi volete mettere il presepe e le commedie di Eduardo de Filippo? W Napoli, W l’Italia

  30. cydella

    Certo che a Milano non l’avrebbero restituito. Come fai a sapere chi è stato? Come giri a Napoli penso si sappia. Anche quando a Scherzi a Parte avevano rubato la macchina a Cannavaro, manco gli era passato per la testa di fare denuncia alla Polizia. E poi che percentuale di pregiudicati c’era sul treno speciale assaltato da quelli del Napoli? Fosse stato per me, avrei lanciato il treno in un dirupo, con su tutti i “calorosi” tifosi napoletani ovviamente.

  31. Carlo

    AngiusPer forza che non lo avrebbero restituito…i tifosi del Napoli che interesse avrebbero a restituire il Rolex a un giocatore di Juve, Inter o Milan?

  32. Angius63

    Carlo, proprio così! Ho scritto che a Torino o Milano se avessero rubato il rolex ai vari Del Piero, Kakà o Ibra col cazzo che l’avrebbero restituito. Poi sarei passato per razzista allora ho cancellato il post, dato che mi sono ripromesso, d’ora in poi, di intervenire solo su questioni relative al calcio, od allo sport in generale.

  33. Carlo

    cos’ha detto angius? che napoli è una bellissima città?

  34. dag_nasty

    concordo con Angius.

  35. Hytok

    Adesso ci vorrebbe una bella conferenza stampa di Hamsik, magari affiancato da Marino e De Laurentiis, che si scaglia contro quei delinquenti che gli hanno ritrovato il Rolex e contro la mentalità mafiosa dilagante. Sto sognando, lo so.

  36. claude

    forse mi sbaglio, ma mica é stata rubata la macchina a un altro giocatore del Napoli (Russotto? esiste?). poi ritrovata vicono al campo sportivo?

  37. clinter

    Questo articolo sì che è da standing ovation. Da nessuna parte ho letto commenti che sottolineassero l’atteggiamento ‘simpaticamente’ mafioso dei tifosi di calcio. La contiguità di frange(cospicue?) di tifosi con ambienti quantomeno ambigui è sotto gli occhi di tutti, ma per quattro striscioni cagati, utili alla coerografia, viene sottaciuta.

  38. Jvan1980

    A Napoli, toccare un calciatore è uno sgarro troppo grosso fatto alla città e ai camorristi, che amano tra di loro citare incontri e affettuosità varie con le star del pallone e dello spettacolo. La riconsegna del Rolex ad Hamsik è solo un esempio di cui tutti possono accorgersi. Questo potrebbe anche voler dire che i camorristi hanno una voce all’interno della società e la proteggono come e quando possono (rapporti con le banche, possibilità di allargare gli investimenti grazie ai loro contatti internazionali)? Per dire tutto questo in un post servono le prove.




Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: